Hai una domanda?
Messaggio inviato Chiudi

Crowdfunding e il Manifesto riparte in digitale

Manifesto-crowdfunding

 Sono stati 3.675 i sostenitori del Manifesto che hanno risposto all’operazione di crowdfunding online, mettendo a disposizione del quotidiano più di 46 mila euro, superando il target di 40.000 euro alla scadenza del 1° novembre.

Con questi fondi, il Manifesto conta di rilanciare il sito web e la lettura su smartphone Android e Apple, continuando un’apertura verso il web che è iniziata sin dal 1995 (1° anno di Internet in Italia). Da allora, il Manifesto offre ai lettori la possibilità di consultare parte dell’edizione del giorno e i più importanti articoli delle edizioni precedenti.
Come quotidiano, il Manifesto è nato nel 1971 ed è pubblicato da una società cooperativa i cui soci sono gli stessi giornalisti e i tecnici addetti alla stampa, con la particolarità di un uguale stipendio per tutti, giornalisti e grafici.

Il Manifesto è un quotidiano di nicchia, con una media di sole 20-30.000 copie vendute e per questo sempre a rischio chiusura.
Più volte ha fatto ricorso ai lettori per sopravvivere. Così ha fatto nel 2006, quando ha chiesto di pagare 5 euro l’edizione del giovedì, raccogliendo ben 1.700.000 euro.

Marisa Frate & staff FM Magazine

Link: il Manifesto (Wikipedia).

 

Ultimi articoli

Distanza narrativa

Lettore vicino o lettore lontano?

Uno degli elementi che distingue lo scrittore esperto dal dilettante è la padronanza della distanza narrativa. Modulare la distanza narrativa significa gestire i momenti chiave

Lavorare come fotoreporter1

È redditizio lavorare come fotoreporter?

Lavorare come fotoreporter è spesso percepito come un mestiere affascinante e avventuroso, pieno di opportunità per viaggiare e raccontare storie attraverso l’obiettivo della macchina fotografica.

Share:

Layer 1