Hai una domanda?
Messaggio inviato Chiudi

Narrativa: eros e trasgressione di Charlotte Roche

Da questa mattina le maggiori librerie in Germania hanno in vetrina pile di Schoßgebete, (Le preghiere del ventre), il secondo libro-scandalo di Charlotte Roche, di cui si parla già da mesi, grazie ad un grosso lavoro di promozione e polemiche ben alimentate.
L’editore ha fatto una tiratura iniziale di 500.000 copie.
Schoßgebete racconta di una «donna sposata che vuole sempre fare la cosa giusta, anche a letto».

Col suo primo romanzo “Zone Umide“, Roche aveva scalato nel 2008 le classifiche di vendita ed è stato tra i primi 10 per mesi, con diritti venduti in 28 Paesi e 2 milioni di copie vendute. “Zone Umide” è la storia dell’esplorazione sessuale di una diciottenne, Helen Memel, curiosa del proprio corpo e delle opportunità di piacere che una mente fantasiosa come la sua sa escogitare e raccontare con candore e ironia.

Schoßgebete, invece, racconta delle nevrosi e delle scappatelle di una giovane madre di famiglia. Sposata con un figlio avuto da una precedente relazione, la coppia, per non annoiarsi, non manca di frequentare bordelli nei quali entrambi si dilettano con una prostituta. Nelle prime venti pagine si arriva subito al dunque con un’introduzione dettagliata di sesso.
Nonostante la crudezza della narrazione, gran parte della critica parla di alta letteratura.
A.c. Miriam Rosselli & staff 

Charlotte-Roche
Charlotte Roche nel film Eden, cerca di sedurre il marito chef, coprendosi di cibo

Link

Ultimi articoli

Storytelling

Storytelling. Tendenze e umori

Narrare storie è una delle caratteristiche più umane, quella che più ci definisce come specie. Da sempre ci raccontiamo storie per distrarci, per motivarci o anche

Share: