Hai una domanda?
Messaggio inviato Chiudi

Professione romanziere. Allenati con il racconto breve

Come scrivere un romanzo breve

Il racconto è il laboratorio di uno scrittore di narrativa: qui è dove puoi sperimentare personaggi, trame e idee senza la fatica e le difficoltà di scrivere un romanzo. Imparare a scrivere un racconto è essenziale per padroneggiare l’arte della narrazione. Con molte meno parole di cui preoccuparsi, i narratori possono commettere errori – ma anche avere colpi di genio! – attraverso la sperimentazione e il divertimento.
Come si racconta una storia completa in così poche parole? Che cosa deve avere una storia per avere successo?
Autori famosi come Virginia Woolf, Haruki Murakami e Agatha Christie hanno utilizzato la forma del racconto per giocare con le idee prima di trasformare quelle storie in romanzi. Che tu voglia padroneggiare gli elementi della narrativa, sperimentare nuove idee o semplicemente divertirti con la narrazione, ecco tutto ciò di cui hai bisogno su come scrivere un racconto breve.
Purtroppo non esiste una formula segreta, tuttavia in un buon racconto dovrai collocare tutti o almeno la maggior parte dei seguenti elementi.

1. Un’idea o un concetto

Può essere qualcosa di personale, un’esperienza vissuta, una riflessione sulla società o un’immagine che ti ha colpito. Deve essere comunque abbastanza corposa per darti modo di sviluppare un intero racconto.

2. Un inizio coinvolgente

Si deve lavorare molto sulle prime righe per catturare l’attenzione del lettore. Introduci il contesto, i personaggi o un elemento di tensione che incuriosisca il lettore e lo inviti a continuare a leggere. Qualche esempio?

Il guardiano degli alberi di Haruki Murakami

Nella foresta silenziosa, un uomo anziano camminava tra gli alberi secolari, il suono dei suoi passi smorzato dal tappeto di foglie morte. Era il guardiano degli alberi, colui che aveva giurato di proteggere quegli antichi guardiani del tempo. Ma quella notte, un’inquietante presenza avrebbe messo alla prova la sua determinazione e il suo coraggio…

Il segreto della felicità di Ernest Hemingway

La città era immersa nel silenzio della notte, interrotto solo dal suono lontano dei passi di un gatto randagio. Nella penombra di una stradina deserta, un uomo seduto su una panchina osservava il cielo stellato, cercando nel suo riflesso la risposta a un enigma che da tempo lo tormentava: qual è il segreto della felicità?

La paura di Edgar Allan Poe

Era una notte tempestosa, con il vento che ululava tra le crepe delle vecchie case del villaggio. Nella sua stanza buia, il giovane David si dibatteva tra i sogni e la realtà, tormentato da un’ombra sinistra che si insinuava nella sua mente. Ma quella notte, la paura avrebbe preso una forma ben più concreta…

La strada di Gabriel García Márquez

La strada si snodava come un serpente tra i campi di grano dorato, sotto un cielo azzurro che sembrava non avere fine. Pedro camminava lentamente, con il peso del mondo sulle spalle e il cuore colmo di speranza. Ma la strada che avrebbe percorso quel giorno avrebbe portato a una svolta inaspettata…

La collina di Anton Pavlovič Čechov

La collina si ergeva imponente nel paesaggio, avvolta da un velo di nebbia che sembrava proteggerla dagli occhi indiscreti. Ivan, il pastore del villaggio, vi salì con passo deciso, portando con sé il peso dei suoi pensieri e il desiderio di trovare la pace che tanto bramava. Ma quello che avrebbe trovato in cima alla collina avrebbe superato ogni sua aspettativa…

3. Un protagonista con un desiderio o un bisogno

Il protagonista desidera qualcosa che non ha, altrimenti non porterai avanti la storia.

4. Un conflitto evidente

Non hai bisogno di molti retroscena per raccontare come è iniziato il conflitto. Ciò che interessa è il modo in cui il protagonista risolve il problema.

5. Una decisione

Che cosa fa il protagonista per risolvere il suo dilemma?

6. Un climax

La tensione raggiunge il suo apice e il lettore scopre l’esito delle decisioni del protagonista.

7. Un risultato

In che modo il climax cambia il protagonista? È una persona diversa? Ha una filosofia o una visione della vita diversa?

Naturalmente, i racconti utilizzano anche gli altri elementi della narrazione come l’ambientazione, la trama e il punto di vista. I racconti brevi ci aiutano a studiare questi elementi e a comprenderne le complessità. Ma quando si tratta di gettare l’ossatura di un racconto, gli elementi che abbiamo descritto sopra sono sufficienti per iniziare a scrivere il tuo racconto.

Un racconto raramente, forse mai, ha delle sottotrame. L’attenzione dovrebbe essere interamente su un’unica trama centrale. Le sottotrame distoglieranno l’attenzione dalla storia principale, oppure spingeranno la storia nel territorio delle novelle e dei romanzi.

Più la storia è breve, meno questi elementi sono essenziali.

Ultimi articoli

Storytelling

Storytelling. Tendenze e umori

Narrare storie è una delle caratteristiche più umane, quella che più ci definisce come specie. Da sempre ci raccontiamo storie per distrarci, per motivarci o anche

Share: