Hai una domanda?
Messaggio inviato Chiudi

Santoro va a Current TV?

Dopo lo stop alla trattativa con La7, Santoro annuncia: «farò da solo». A Current TV? Già a fine marzo Current ha trasmesso “Raiperunanotte” con Al Gore che dichiarava: «Siamo orgogliosi di ospitare Michele Santoro su Current tv». Ora tutto sembra pronto per un rapporto stabile.
Current è l’emittente “senza censura” per definizione. E di censure e controlli su tutti Santoro ha raccontato per la RAI e per La7: «l’editore si riserva di leggere preventivamente scalette, argomenti, ospiti e di porre il veto. Per questo Celentano da anni non mette più piede in tv. Gli editori pretendono totale soggezione, per poter fare di te ciò che vogliono, in barba all’autonomia dei giornalisti. È un recinto, figlio della mancanza di concorrenza».

Dopo l’affaire Gabanelli-Report,  il dietrofront di Telecom-La7 con Santoro e le dimissioni, ieri, di Lucia Annunziata, si è formato un gruppo di talenti giornalistici e televisivi che può aspirare a qualcosa di clamoroso (per la televisione italiana, s’intende).

Lo sbocco naturale di queste e di altre clamorose defezioni è Current TV,  il network internazionale di informazione indipendente, fondato da Al Gore.
Tra Santoro e Al Gore c’è già stima e amicizia. Al Gore è stato ospite da Santoro, ad Anno Zero, a maggio. Poche settimane prima, a fine marzo, Current aveva trasmesso “Raiperunanotte”.

CurrentTV non solo ha un prestigio adeguato ad una Gabanelli o a un Santoro, ma è anche l’unica televisione che potrebbe includere i loro format senza variazioni, dal momento che solo il 30% della programmazione è prodotto internamente, mentre il restante 70% poggia su contenuti prodotti da free-lance e citizen journalist.
Claudio Torrella, Antonello Ruggieri

CurrentTV, Al Gore,  Milena Gabanelli, RAI Report,  Michele Santoro, Raiperunanotte,  Lucia Annunziata, La7.

Ultimi articoli

Storytelling

Storytelling. Tendenze e umori

Narrare storie è una delle caratteristiche più umane, quella che più ci definisce come specie. Da sempre ci raccontiamo storie per distrarci, per motivarci o anche

Share: