Hai una domanda?
Messaggio inviato Chiudi

315 milioni al blog di Arianna Huffington

Huffington-PostWashington, 26/02/2011 – AOL, la società pioniera di Internet in America, ha concordato l’acquisto di The Huffington Post, il principale blog americano di notizie, analisi e attualità, per 315 milioni di dollari, di cui circa 300 saranno pagati in contanti (dieci volte il fatturato annuo). L’acquisizione creerà un gruppo che avrà una base combinata di 117 milioni di visitatori al mese negli Usa, e raggiunge 270 milioni di persone a livello globale, secondo quanto riferto da Aol in una nota.
La chiave del nuovo gruppo sarà lo sviluppo di informazioni in formato video, parallelamente all’incremento di cronaca locale e iperlocale, con un network di citizen journalists, quasi tutti volontari, che coprono 800 città statunitensi.

The Huffington Post (noto anche come HuffPo) è un blog statunitense fondato nel 2005 da Arianna Huffington, Kenneth Lerer e Jonah Peretti. in breve tempo diventato uno dei siti più seguiti del mondo. The Huffington Post è un aggregatore di notizie, e spazia dalla politica alla tecnologia, dall’attualità all’intrattenimento. A partire dal 2008 sono state attivate versioni locali del sito, con HuffPost Chicago, HuffPost New York, HuffPo Denver e HuffPo Los Angeles.Per la scelta dei titoli degli articoli, il sito utilizza un sistema per il quale ne vengono visualizzate due diverse versioni contemporaneamente, e dopo qualche minuto di sperimentazione, il sistema sceglie quello che ha attirato più visitatori: un metodo definito «devilishly brilliant» (“diabolicamente brillante”) dal Nieman Journalism Lab.Nel dicembre 2009 il Los Angeles Times ha analizzato il successo del sito, che è arrivato a 9 milioni di visitatori unici al mese, un incremento del 27% rispetto all’anno precedente, gli introiti pubblicitari del 2009 si attesterebbero tra i 12 e i 16 milioni di dollari, mentre i dipendenti, oltre ai 3000 blogger volontari sono passati da 49 a 89. (Fonte: Wikipedia)

AOL – America On Line è il più grande internet service provider del mondo, con i suoi 23 milioni di utenti. Nata nel 1983 a Dulles, Virginia (USA), dove si trova la sua sede, si è sviluppata nei primi anni novanta in tutto il territorio degli Stati Uniti, ampliandosi poi alla fine del decennio in tutto il mondo.Nel 2000 America Online si è fusa con ul altro colosso, Time Warner, creando, la più grande società di distribuzione di contenuti multimediali del mondo. (Fonte: Wikipedia)
Mario Pasta & staff

Ultimi articoli

Storytelling

Storytelling. Tendenze e umori

Narrare storie è una delle caratteristiche più umane, quella che più ci definisce come specie. Da sempre ci raccontiamo storie per distrarci, per motivarci o anche

Share: